Impianti solari termici

Lo sfruttamento dell’energia gratuita dal sole

Gli impianti solari qualificati come fonte energetica rinnovabile assumono un'importanza fondamentale in Europa. I soci CEFEP hanno messo a punto isolanti in grado di salvaguardare, nel miglior modo possibile, l’energia gratuita prodotta nel settore del solare.

Resistenti alle intemperie, ai raggi UV e ai fluidi caldi fino a 150° C, le schiume elastomeriche a base EPDM isolano con efficacia i componenti degli impianti funzionanti ad energia solare. La flessibilità nell’impiego garantisce l’isolamento di tratti di tubazioni di difficile accesso e garantisce rese energetiche nel tempo.

Isolamento termico solare. Le caratteristiche

Nell'ambito dell'energia solare termica, gli isolanti devono essere ottimizzati ancora meglio che in altri ambiti. Poiché le tubazioni scorrono in parte all'esterno, sono esposte a svariate intemperie. Se l'isolante si bagna, aumenta il suo valore di conducibilità e al contempo si riduce la sua prestazione termica. Poiché sulla parte esterna si può formare dell'umidità, è proprio all'esterno che un rivestimento supplementare spesso non è sufficiente. Gli isolanti in caucciù sintetico non sono igroscopici, grazie alla loro struttura a cella chiusa. Mantengono bilanciata la conducibilità e non perdono la loro efficacia isolante nemmeno sotto l'effetto dell'umidità.

L’ottimizzazione degli isolanti per gli impianti solari termici è stata studiata affinché siano tenute in considerazione caratteristiche quali:

  • Applicazione in ambiente esterno
  • Massima protezione dell’impiantistica relativa
  • Performance tecniche costanti nel tempo

Sulla base di queste esigenze i materiali in PEF e FEF sono stati adeguatamente progettati e testati.

Resistenza agli agenti esterni

Raggi UV, umidità, calore e altre sollecitazioni climatiche possono causare seri danni all'isolante. Pertanto è fondamentale che essi abbiano una buona resistenza agli agenti atmosferici. Attraverso severi test distruttivi in laboratorio ed in utilizzo, vengono perfezionate le caratteristiche dei materiali, al fine di rendere le loro performance tecniche e di resistenza durature nel tempo.

Resistenti alle intemperie, ai raggi UV e ai fluidi caldi fino a 150°C, le schiume elastomeriche a base EPDM isolano con efficacia i componenti degli impianti funzionanti ad energia solare. La flessibilità nell’impiego garantisce l’isolamento di tratti di tubazioni di difficile accesso e garantisce rese energetiche nel tempo.

Massima flessibilità: dal tetto alla cantina

Gli isolanti in FEF sono in grado, grazie alla loro flessibilità, di isolare tubazioni e componenti posti in aree di difficile accesso, tenendo conto delle diverse complessità delle situazioni costruttive degli edifici.

I sistemi solari sono già preventivamente proposti e realizzati da alcuni produttori associato CEFEP con sistemi a doppio tubo in rame o acciaio inox. Estremamente resistenti alle pressioni e alle temperature, sono facili da piegare e la raccorderia disponibile agevola i diversi collegamenti impiantistici, anche in spazi particolarmente esigenti.

Resistenti al calore: applicabili per temperature dei fluidi nelle tubazioni fino a 150° C

Per le applicazioni su impianti solari termici bisogna considerare la resistenza al calore come una peculiarità fondamentale. Gli impianti solari generano temperature più elevate rispetto agli impianti di riscaldamento tradizionali ed in questi casi gli isolanti FEF offrono prestazioni particolarmente elevate, resistendo a temperature di 150° C, grazie ad una tipologia di FEF additivato con EPDM.

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai una volta al mese i nostri ultimi aggiornamenti e consigli riguardo l’isolamento termico per gli impianti degli edifici e per le installazioni industriali.